Parigi, fermati tre parenti dell'assalitore | Sky TG24 | Live Blog

Parigi, fermati tre parenti dell'assalitore

  • Attentato sugli Champs Elysées: i fatti
     
     
    • Si chiamava Karim Cheurfi, aveva 39 anni ed era un cittadino francese. Queste le generalità dell’uomo che poco dopo le 21 di venerdì 20 aprile – armato di kalashnikov - ha aperto il fuoco sugli Champs Elysées uccidendo un agente e ferendone due prima di essere a sua volta ucciso dalla polizia
    • L’agente ucciso dall’attentatore si chiamava Xavier Jugelé e avrebbe compiuto 38 anni tra qualche giorno
    • L’attentatore era stato arrestato lo scorso febbraio per aver minacciato la polizia ed era poi stato rilasciato per mancanza di prove
    • Nella sua vettura sono state trovate diverse armi, una copia del Corano e fogli inneggianti all'Isis
    • Secondo quando affermato dal Procuratore di Parigi però non era schedato come islamista. A gennaio era stato in Algeria
    •  L'Isis ha rivendicato l'attacco attraverso l'agenzia Amag, usata dal sedicente Stato Islamico, parlando di “un combattente”
    • Tre familiari dell'attentatore sono stati fermati durante blitz notturni e interrogati dall'antiterrorismo. Un altro uomo, belga, sospettato di essere un complice del terrorista si è presentato spontaneamente presso le forze dell'ordine di Anversa.
    • "E' terrorismo" ha detto sin dalla notte il presidente Hollande, garantendo la "massima vigilanza" sulle elezioni
    • Marine Le Pen chiede “solennemente” al presidente Hollande il ripristino delle frontiere francesi, il premier Cazeneuve l'accusa di strumentalizzare “senza vergogna la paura” per fini elettorali.
    da Redazione Sky TG24 modificato da Redazione Sky TG24 4/21/2017 2:48:39 PM

  •  
Offerto da ScribbleLive Content Marketing Software Platform