Attentato a Barcellona, due italiani tra le 14 vittime: DIRETTA | Sky TG24 | Live Blog

Attentato a Barcellona, due italiani tra le 14 vittime: DIRETTA

  • La Spagna cerca di reagire dopo il doppio attentato di Barcellona e Cambrils. Il primo, avvenuto nel pomeriggio di giovedì sulla Rambla - dove un furgone ha travolto i passanti - ha provocato la morte di 13 persone e il ferimento di oltre 100. Nel secondo, che si è verificato nella notte tra giovedì e venerdì a Cambrils (località turistica a sud di Barcellona) è morta una persona, mentre la polizia ha ucciso 5 presunti attentatori. 

    Le vittime italiane - Nell’attacco sulla Rambla hanno perso la vita anche due italiani: si tratta di Bruno Gulotta, 35 anni, di Legnano, in provincia di Milano, e Luca Russo, 25 anni, di Bassano del Grappa.

    Uccisi i terroristi ricercati - Nel pomeriggio di venerdì i media spagnoli hanno riferito che tra i 5 terroristi uccisi dalla polizia a Cambrils ci sarebbe anche l’autista del furgone che ha travolto i passanti a Barcellona (qui il primo video diffuso in rete in cui si vede il passaggio del van sulla Rambla) nonché Moussa Oukabir, marocchino di 17 anni, ricercato dalla polizia subito dopo gli attentati.

    Quattro arresti - Il capo della polizia ha detto che sono state arrestate 4 persone. Si tratta di tre marocchini e uno spagnolo di Melilla, enclave spagnola in Nord Africa. Hanno tra i 21 e i 34 anni, e nessuno di loro risulta essere stato coinvolto in passato in attività di tipo terroristico.

    L’esplosione di Alcanar - Secondo la polizia ci sarebbe inoltre un legame tra gli attentati di giovedì e l’esplosione avvenuta mercoledì in un appartamento di Alcanar (Tarragona). La casa era probabilmente la base della cellula terroristica e l’esplosione, provocata durante la fabbricazione di ordigni, potrebbe aver spinto i terroristi ad accelerare i loro piani.  Nella deflagrazione una persona è morta e un’altra (ufficialmente un sospettato) è rimasta ferita.

    Vittime provengono da 34 paesi - L'attentato di Barcellona è stato rivendicato dallo Stato Islamico. Dei 126 feriti nei due attacchi, 65 sono ancora ricoverati e 17 versano in condizioni critiche. Le persone coinvolte vengono da 34 paesi.

    A Barcellona il grido “Non ho paura” - La Spagna ha dichiarato tre giorni di lutto nazionale. Venerdì a Barcellona una folla di spagnoli e stranieri ha sfilato per le strade in ricordo delle vittime, gridano in catalano "Non ho paura".
  • Gli aggiornamenti in diretta su Sky TG24
Offerto da ScribbleLive Content Marketing Software Platform