Sparatoria nel tribunale di Milano | Sky TG24 | Live Blog

Sparatoria nel tribunale di Milano

  • La ricostruzione della sparatoria

    da Redazione Sky Tg24 modificato da Redazione Sky TG24 4/9/2015 4:47:11 PM
  • Milano, Procura: tutti metal detector funzionanti. Il bilancio è di tre morti e due feriti

    da Redazione Sky Tg24 modificato da Redazione Sky TG24 4/9/2015 2:41:43 PM
  • Sparatoria al tribunale di Milano. Il bilancio è di tre morti e due feriti. L'aggressore è stato arrestato a Vimercate, dopo essere fuggito a bordo di una moto. L’uomo era imputato in un processo per bancarotta fraudolenta. TUTTI I VIDEO

    1 - L’aggressore si chiama Claudio Giardiello, 57 anni, originario di Benevento, residente in Brianza. L'ipotesi della Procura è che sia entrato in tribunale evitando il metal detector grazie a un tesserino falso.

    2 - L’uomo avrebbe aperto il fuoco in aula prima contro il suo ex l’avvocato Lorenzo Alberto Claris Appiani , che oggi era in aula come testimone, e poi su Giorgio Erba, coimputato con lui nel processo. Quindi ha raggiunto il giudice Ciampi nella sua stanza, uccidendolo. Feriti l'altro coimputato e nipote di Giardiello, Davide Limongelli, in prognosi riservata all'ospedale Niguarda, e il commercialista Stefano Verna, che era stato interessato dalle indagini, ferito a una gamba.

    3 - Dopo gli spari, Giardiello è riuscito a uscire dal tribunale e a fuggire a bordo di una moto. Si è diretto a Vimercate, dove è stato fermato dai carabinieri. Si sarebbe diretto a Vimercate per uccidere anche Massimo D'Anzuoni, suo socio di minoranza in una società e coinvolto nel processo odierno, alla cui udienza non si era presentato.

    4 - Durante l’interrogatorio di garanzia, Giardiello si è avvalso della facoltà di non rispondere.
    da Redazione Sky Tg24 modificato da Redazione Sky TG24 4/9/2015 10:30:53 AM
Offerto da ScribbleLive Content Marketing Software Platform